Viale Lombardia, 89 – 20131, Milano
Tel. +39 02/2824973 – Fax: +39 02/2871197 - PEC: miis079008@pec.istruzione.it - E-mail: miis079008@istruzione.it - didattica@iiscaterinadasiena.gov.it
"COLLEZIONI" a Casa Boschi di Stefano

Collezioni.

Percorsi e dialoghi tra le memorie di casa Boschi Di Stefano

La combinazione alchemica tra l’essenzialità delle forme e le opere d’arte novecentesche ha ispirato la sfilata “Collezioni. Percorsi e dialoghi tra le memorie di casa Boschi Di Stefano”, che si terrà nel capoluogo lombardo il 21 febbraio in Via Giorgio Jan, 15. I circa 60 capi sono stati disegnati dalle studentesse e dagli studenti dell’I.I.S. “Caterina da Siena” di Milano, prendendo spunto dalle tendenze della moda primavera - estate 2019 e dalla creatività degli artisti vissuti nel XX secolo. A partire dalle 15.00, nelle sale dell’antico appartamento privato, i ragazzi presenteranno i propri lavori accompagnati da una serie d’immagini, rielaborate dai loro “colleghi” dell’indirizzo di grafica multimediale. 

L’abito, con le storie e le suggestioni, diventa un veicolo per riflettere sull’amore e la bellezza, valorizzando l’operato di una coppia di coniugi, Antonio Boschi e Marieda Di Stefano, appassionati di arte. A farla da padrone sarà il colore, un tema dal grande incanto, perché molte produzioni umane sono dominate dal colore, pensiamo all’abbigliamento, alle architetture, alla pubblicità, all’arte. Proprio quell’arte che insieme alla cornice di mondanità, charme e raffinatezza si può scoprire nella Casa-Museo, una palazzina realizzata all’inizio degli anni Trenta del Novecento dall’architetto Piero Portaluppi.

Inizio sfilata: ore 15.00. A seguire esibizione artistica fino alle 18.00.

Per informazioni e contatti: prof. Pamela D’Antico, pamela.dantico@iiscaterinadasiena.gov.it

Partner: Municipio 3 del Comune di Milano / CFP Mazzini Cinisello Balsamo (Mi) / Fondazione Casa Boschi Di Stefano / Associazione Italiana Pellicciai / Tessuti e scampoli di Milano / Serikos collezioni & tessili / Fanti Tessitura Serica.

 

Collezioni.

Percorsi e dialoghi tra le memorie di casa Boschi Di Stefano

 «Questa occasione s’inserisce a pieno titolo nel progetto di valorizzazione del terzo piano della Casa museo Boschi - Di Stefano, un museo aperto alla cultura e alle arti non solo per gli adulti, ma che cresce anche con il contributo di ragazze e ragazzi, come nel caso degli studenti dell’Istituto “Caterina da Siena”».

Luca Costamagna, Assessore cultura Municipio 3, Milano

 «La sfilata realizzata dall’Istituto “Caterina da Siena” è uno splendido esempio di collaborazione tra istituzioni culturali, municipali e mondo della scuola a livello territoriale. Dalla rete tra questi soggetti e dalla creatività dei ragazzi e dei loro docenti nasce una preziosa possibilità di educare al bello in modo alternativo».

Manuela Sammarco, Presidente della Commissione educazione Municipio 3, Milano

 La realizzazione di questo progetto è certamente la testimonianza dell’impegno costante della nostra scuola a personalizzare i percorsi di studio e a costruire solide professionalità, promuovendo spirito d’iniziativa, capacità imprenditoriale e consapevolezza di sé nei nostri alunni. Desidero ringraziare quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo evento, in primis i responsabili della Fondazione dedicata ad Antonio Boschi e Marieda Di Stefano che, aprendo le porte della casa - museo, hanno offerto alle nostre studentesse e studenti l’accesso alla bellezza, all’arte, alla meraviglia, vero nutrimento della nostra esistenza. Un ringraziamento particolare sia ai docenti, che quotidianamente insegnano ai nostri alunni che imparare è un’arte ed insieme un modo per misurarsi con se stessi e con il mondo che li circonda, sia al personale coinvolto a vario titolo nella realizzazione della sfilata, con i quali condividiamo l’impegno che la qualità dell’istruzione e della formazione può essere garantita nel raccordo costante tra scuola e territorio.

Antonella Maria Benedetta Cutro, Dirigente scolastica I.I.S. “Caterina da Siena”, Milano

 

Informazioni aggiuntive

  1. I. S. “Caterina da Siena”

 L’Istituto d’Istruzione Superiore “Caterina da Siena” è da oltre cento anni inserito nel contesto sociale e culturale della città. La visione che ha accompagnato la scuola nasce da una cultura che s’immagina, non solo una cultura delle immagini. Si può sintetizzare in questo modo l’intera offerta formativa nei settori della Moda e della Grafica, due volti di un unico progetto capace di offrire agli studenti uno sguardo acuto verso un futuro da inventare. Un futuro che il “Caterina da Siena” cerca di anticipare con l’innovazione didattico-organizzativa e la comunicazione con le aziende di settore, le Università e le Istituzioni.

Casa Museo Boschi - Di Stefano

Dal 5 febbraio 2003 in via Giorgio Jan n. 15 è aperta al pubblico la Casa-Museo Boschi - Di Stefano, che espone - nei locali abitati in vita dai coniugi Antonio Boschi (1896-1988) e Marieda Di Stefano (1901-1968) - una selezione di circa trecento delle oltre duemila opere della loro collezione, donata al Comune di Milano nel 1974.

La collezione rappresenta una straordinaria testimonianza della storia dell’arte italiana del XX secolo – comprendente pitture, sculture e disegni – dal primo decennio del Novecento alla fine degli anni Sessanta.

Le opere

Negli undici spazi espositivi della Casa-Museo sono riunite circa trecento delle oltre duemila opere raccolte da Antonio e Marieda Boschi Di Stefano, distribuite adottando un criterio di successione cronologica e di selezione qualitativa curato da Maria Teresa Fiorio ex Direttore delle Civiche Raccolte d’Arte di Milano.

All’ingresso si trovano i ritratti dedicati ai coniugi Boschi e le ceramiche della stessa Marieda, indi attraverso un corridoio con tele di Severini e di Boccioni si raggiunge la “sala del Novecento italiano” con opere di Funi, Marussig, Tozzi, Carrà e Casorati.

 I collezionisti

 Nel 1927 ha inizio la vita coniugale di Antonio Boschi e Marieda Di Stefano. Conosciutisi l’anno precedente durante una vacanza in Val Sesia, decidono immediatamente di sposarsi, ma le convenzioni sociali del tempo impongono un periodo di fidanzamento. Lui, classe 1896, è un giovane ingegnere di origine novarese, appena assunto alla “Pirelli”, ove svolgerà una brillante carriera, testimoniata da numerosi e importanti brevetti come, uno su tutti, il GIUBO (Giunto Boschi). Nel suo passato l’incarico come dirigibilista durante la Prima Guerra Mondiale, un’esperienza di due anni nel ramo ferroviario a Budapest appena laureato e una grande passione per la musica, in particolare per il violino.

 La Fondazione Boschi - Di Stefano

 La Fondazione Boschi - Di Stefano nasce nel 1998 a superamento di una vertenza giudiziaria insorta fra gli eredi Boschi e il Comune di Milano per assicurare l’adempimento, voluto nel testamento dell’Ingegnere Boschi, di ricollocare nella casa dove aveva vissuto con la moglie una selezione delle opere della collezione. In collaborazione con Philippe Daverio, allora Assessore Comunale alla Cultura, si pervenne all’accordo di dar vita a una Fondazione che fosse amministrata in modo paritario da rappresentanti del Comune e da rappresentanti della famiglia; affiancati dal Direttore delle Civiche Raccolte d’Arte, all’epoca Dottoressa Maria Teresa Fiorio, realizzatrice dell’attuale selezione e ordinamento espositivo della collezione.

 

Per informazioni e contatti: prof. Pamela D’Antico, pamela.dantico@iiscaterinadasiena.gov.it

 

Partner: Municipio 3 del Comune di Milano / CFP Mazzini Cinisello Balsamo (Mi) / Fondazione Casa Boschi Di Stefano / Associazione Italiana Pellicciai / Tessuti e scampoli di Milano / Serikos collezioni & tessili / Fanti Tessitura Serica.


Pubblicata il 05 febbraio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.